La disciplina conduce alla scoperta delle proprie potenzialità di espressione artistica ed emotiva proprio attraverso il gioco e l’immaginazione. Giocare permette in modo semplice di rapportarsi successivamente a ciò che condurrà alla tecnica accademica, facendo del movimento stesso un elemento che armonizza la realtà e la fantasia.

Il gioco diviene dunque il mezzo più idoneo per esplorare e conoscere tutto ciò che in seguito diventerà il bagaglio per la conoscenza della tecnica vera e propria.

La musica e alcuni oggetti forniti durante il corso sono propedeutici a sviluppare la fantasia infantile immergendoli in un mondo di incanto in cui ai piccoli viene chiesto di agire quasi si trattasse di un gioco di ruolo, in cui sono chiamati a recitare una parte.
In questo modo la danza non è una disciplina fatta di regole e passi rigidi. Piuttosto le regole sono lo strumento ludico con il quale approcciare la disciplina, da utilizzare per divertirsi prima ancora che per imparare.

I corsi sono divisi per fasce di età a partire dai 3 anni.